foto GalIl Gal Antico Frignano Appennino Reggiano ha ospitato oggi, 20 maggio 2016, presso la sede di Via Emilia ovest 101 a Modena, una delegazione giapponese proveniente dall’Università di Kyoto. In questi giorni in visita all’Università di Modena e Reggio Emilia, la delegazione è stata accompagnata dai Proff. Paola Bertolini e Francesco Pagliacci del Dipartimento di Economia.

La Coordinatrice Elvira Mirabella ed il Direttore Nerino Gallerani per il Gal hanno approfondito il tema dello sviluppo rurale, a partire dalla strategia europea che identifica le priorità per gli tutti gli stati membri, che a loro volta, stabiliscono le politiche nazionali rurali ed agricole. Nel caso dell’Italia, la strategia di sviluppo rurale si compone di ulteriori Piani di Sviluppo Regionale (PSR), uno per ogni Regione. Dal livello regionale vengono resi disponibili i fondi destinati alle aree rurali e di montagna nel cosiddetto “approccio Leader”, strumento partecipativo e strategico, gestito dai GAL – per un tot. 192 organizzazioni in Italia.

I rappresentati del Gal hanno quindi presentato le azioni principali del Piano di Azione Locale 2014-2020 elaborato per interventi concreti a favore di imprese e start up, in riposta ad una analisi mirata del territorio, dal punto di vista demografico, socio-economico e geografico.

La delegazione giapponese, composta dai Prof. Fukamachi del Dipartimento di pianificazione del paesaggio e Hirohide del Dipartimento di Architettura ambientale, ha trovato da una parte elementi di similitudine  sia nella conformazione del paesaggio, caratterizzata da aree montane ed aree collinari sia nel fenomeno di invecchiamento della popolazione; dall’altra parte è stata riscontrata una sostanziale differenza tra le politiche rurali territoriali sostenute dai governi locali giapponesi che sono legate a progetti mirati, invece che ad interventi sistematici che l’Italia, grazie ai Gal può vantare.