images

PAVULLO (17 ottobre 2013) – Una piaga che rischia di decimare il mondo della castanicoltura cui, tanto, si deve nella storia dell’Appennino. Se ne parla nella 4 festa del Marrone Frignanese a Pavullo nel Frignano con un convegno previsto sabato 19 ottobre alle ore 16 ed è aperto al pubblico. La Vespa cinese è un imenottero d’importazione: a solo 11 anni dal suo arrivo è stato capace di diffondersi a macchia di leopardo in Europa e, purtroppo, di colpire sia il castagno europeo che gli ibridi euro-giapponesi, con le sue terribili galle.

 

Da qui l’importanza del convegno avente per tema “Attività di contrasto alla vespa cinese e cidie: aggiornamento sull’attività svolta e programmi futuri. Primi risultati del progetto pilota finanziato dal Gal Antico Frignano e Appennino Reggiano per la difesa fitosanitaria del Castagneto”. L’appuntamento sarà introdotto e presieduto da Gualtiero Lutti, direttore Gal, porterà i saluti il presidente della Comunità Montana Romano Canovi, e saranno relatori il dottor Stefano Caruso del Consorzio fitosanitario di Modena, la dottoressa Giovanna Montepaone del Consorzio fitosanitario di Modena. Quindi il dibattito e, ancora, il saluto dell’assessore all’Agricoltura e Qualità del territorio della Provincia di Modena Luca Gozzoli. Le conclusioni saranno svolte da Gian Domenico Tomei, vicepresidente del Gal.

 

Sempre nell’ambito della 4° Fiera del Marrone Frignanese a Pavullo, promosso dalla Camera di Commercio di Modena – Marchio Tradizione e Sapori, riservato alle eccellenze locali modenesi, alle ore ore16,30 in Piazza Cesare Battisti si terrà un intrattenimento in amicizia e musica con il complesso “Gli Amanti del liscio”.

 

La Fiera che proseguirà domenica 20 ottobre 2012: alle 10 l’apertura degli stand, alle 15 il pomeriggio in allegria con le barzellette di Panocia (vincitore del programma tv de “La Corrida”), quindi musica sempre con “Gli amanti del Liscio”. Due giorni di festa nei quali si alterneranno eventi, cultura, gastronomia, e i prodotti tipici del marchio Tradizione e Sapori: Miele di castagno e millefiori dell’Appennino modenese, Mirtillo nero dell’Appennino modenese, Marrone del Frignano, Patata di Montese, Caciotta dell’Appennino modenese, Caprino dell’Appennino modenese. Il programma completo sul sito www.galmodenareggio.it