Progetto appennino reale in convenzione con frassinoro e il parco nazionale dell’app. tosco emiliano

Scritto in archivio, Nuovi progetti il 16 Aprile 2013 0 Commenti

Sviluppo in rete per le Alte Valli del Dolo, Dragone, Ozola e Secchiello

Azione 413 intervento D

Qualificazione del turismo escursionistico e naturalistico estivo ed invernale in Convenzione con il Comune di FRASSINORO  e il PARCO NAZIONALE DELL’APPENNINO TOSCO EMILIANO

escursionismo

Il progetto esecutivo riguardante la qualificazione del turismo escursionistico, naturalistico, estivo ed invernale da attuarsi mediante lo sviluppo inerente per le alte Valli del Dolo, Dragone Ozola e Secchiello, riguarda la realizzazione di opere ed interventi ricadenti all’interno dei Comuni di Villa Minozzo  e  Piandelagotti,  nonché  in  ambiti  compresi  nel  Parco  Nazionale  dell’Appennino Tosco-Emiliano.  In dettaglio, il contesto territoriale di intervento è costituito dall’alta valle del Dolo  , dall’area di Febbio-Rescadore  in  Comune  di  Villa  Minozzo,  dall’area  di  Piandelagotti  e  di  Bosco  Reale  in comune  di  Frassinoro  e  da  altre  porzioni  territoriali  ricomprese  sempre  all’interno  del  Parco Nazionale. Tale contesto interessa direttamente il crinale di spartiacque tosco-emiliano.  Benché  questo  ambito  territoriale  sia  stato  oggetto  di  frequentazione  sin  dalla  preistoria  (siti mesolitici di S. Geminiano, Giovarello, Pianvallese, Lamalite, ecc..) esso si afferma in particolare durante  il  medioevo,  a  seguito  dello  sviluppo  delle  direttrici  viarie  che  valicavano  l’appennino dirette al Passo di S. Pellegrino ed alla Sella delle Forbici  (via “Bibulca” ecc) , la quasi totalità degli insediamenti  attuali    risale  tuttavia  a  periodi  assai  più  recenti;  il  contesto  edilizio  di  più  antica origine  è  localizzato  nella  conca  di  Civago  ove  compare  una  serie  di  nuclei  rurali  eretti originariamente  come  alpeggi  stagionali  dei  paesi  di  fondovalle  poi  consolidatisi  in  forma permanente con elevati in muratura di pietra a partire dalla fine del XVIII° sec.  Nelle  altre  aree  interessate  dal  progetto  (Piandelagotti-Boscoreale  e  Pianvallese-Rescadore)  si assiste a forme insediative ancora più recenti, riconducibili all’arco temporale del XX° sec .

ALLEGATI

Relazione Finale sull’attuazione del progetto :

RELAZIONE FINALE PROGETTO APPENNINO REALE A R.D.

Il progetto Appennino Reale è stato attuato attraverso tre progetti integrati:

PROGETTO APPENNINO REALE – FRASSINORO

APPENNINO REALE -PARCO TOSCO EMILIANO

PROGETTO APPENNINO REALIE – INTERVENTI A REGIA GAL def MAGGIO 2012

Pagina Facebook del progetto Appennino Reale: https://it-it.facebook.com/appenninoreale